Ricerca Articoli

  • img

    Cosa funziona sui mercati azionari?

    Hai anche tu difficoltà a sviluppare sistemi di trading che vadano short sui titoli azionari? In questo caso, non ti devi allarmare, perché si tratta di un problema molto comune: per la maggior parte dei trader, l'operatività short sui mercati azionari presenta numerose insidie. È vero che, in alcuni casi, è possibile approfittare di un trend ribassista molto pronunciato, come quello sperimentato nel corso della crisi del 2008, ma occorre essere davvero chirurgici nell'ingresso in posizione.

  • img

    La pietra filosofale del trading...

    Da 0 a 10 quanto è importante per te la “tecnica” e quanto fai affidamento sul singolo trading system? Forse ti stupirà, ma per molti trader, soprattutto agli inizi, la tecnica ed il sistema costituiscono la parte più importante della loro attività. L’errore che commettono questi trader è quello di riporre tutte le loro aspettative e tutta la loro fiducia in uno specifico trading system, accanendosi nella ricerca della strategia operativa perfetta che risolverà per sempre tutti i loro problemi. Quest’approccio è sbagliato principalmente per due motivi...

  • img

    Breakeven corti? No, grazie!

    Ti è mai capitato durante la costruzione di un sistema automatico di soffermarti sulla gestione della posizione e di avere dubbi sul tipo di ordine da inserire? In effetti questa è una fase delicata e capita spesso a molti trader di chiedersi quale stop loss inserire, che tipo di take profit, se aggiungere eventuali trailing stop e se impostare o meno il breakeven stop. E il breakeven stop, o “stop in pari”, come gli altri ordini andrebbe analizzato e gestito con attenzione. Il problema principale, infatti, è che molti trader pensano che settare dei breakeven “corti” o “stretti” possa ridurre i rischi operativi: se da un lato ciò potrebbe essere vero per alcune operatività discrezionali, ad esempio per gli Scalper, dall’altro questa modalità operativa potrebbe risultare particolarmente pericolosa per i trader sistematici.

  • img

    ETF armonizzati: efficienti come quelli americani?

    Hai mai valutato la possibilità di investire sugli ETF armonizzati o ritieni che siano meno efficienti rispetti a quelli americani? In effetti, i principali modelli di asset allocation si concentrano proprio sugli ETF americani o “non armonizzati”, di cui abbiamo parlato lo scorso mese. Se mi hai seguito, saprai che si tratta di strumenti che offrono un’elevata liquidità ma che, purtroppo, in base alla normativa europea, non possono essere utilizzati facilmente dagli investitori italiani. Per ovviare ad ostacoli di natura sia fiscale che legislativa, una possibile soluzione potrebbe essere quella di optare per gli ETF armonizzati che, al contrario di quelli americani, non sono soggetti a tali restrizioni. Il problema, però, è capire se questi strumenti siano convenienti. Gli ETF armonizzati, infatti, non essendo liquidi come quelli americani, sono altrettanto efficienti?

  • img

    Comunicazione importante per i lettori del Circolo

    Oltre ad aver spedito di recente la nuova rivista vi informiamo che stiamo migrando il sito di erogazione dei contenuti online. Per questo motivo è importante che tutti i lettori registrino un account sul nuovo sito.

  • img

    Come il filtro storico evita errori gravi: RH

    Buongiorno a tutti, premesso che non abbiamo ancora terminato il lavoro di scrematura del database di cui abbiamo parlato in un precedente articolo, possiamo però darvi g...

  • img

    Il Circolo dei Trader Sistematici si tinge di nuovo!

    Ad aprile apparirà il primo numero redatto congiuntamente da Algoritmica.pro e dalla Unger Academy di Andrea Unger della rivista del CIRCOLO DEI TRADER SISTEMATICI, la prima rivista in Italia nel suo genere. Si tratta di un magazine mensile dedicato esclusivamente al trading di tipo meccanico, sistematico e automatico. La rivista è stata lanciata nella prima versione a settembre 2018, ma dal mese prossimo sarà completamente rinnovata! (anche grazie ai feedback dei lettori che abbiamo raccolto di recente)

  • img

    Trader discrezionale e trader sistematico: il ruolo del tempo

    Il fattore “tempo” è uno degli aspetti cruciali del processo di trading, ciò che fa la differenza tra un trader discrezionale e uno sistematico. Anche la strategia di trading apparentemente più efficace e remunerativa, se non opportunamente automatizzata, costringerà il trader a trascorrere ore e ore davanti al monitor di un computer, con tutto lo stress e l’ansia che ciò implica.

  • img

    Un'ultima cosa in merito alla naked put

    Salve a tutti, a margine delle considerazioni di cui abbiamo parlato nei precedenti articoli c'è un ultimo elemento da considerare: la storicità dei singoli ti...

  • img

    In uscita il numero del Circolo di marzo!

    Questo mese inauguriamo una serie di articoli dedicati ai vantaggi del trading sistematico automatico (con vignetta al seguito!)... il primo articolo è dedicato al fattore TEMPO.

  • img

    In uscita il numero del Circolo di febbraio!

    Inizio settimana prossima verrà spedito il numero del Circolo di febbraio! Questo mese la pubblicazione è dedicata ai sistemi di breakout. Novità: nuovo angolo "consigli per la lettura".

  • img

    Credit put Vs naked put: il verdetto

    Buongiorno a tutti, faccio seguito al precedente articolo ed entro nel dettaglio del lavoro che abbiamo fatto sul backtesting di strategie su TradePort. Per effettuare un bac...

  • img

    Un nuovo approccio operativo

    Salve a tutti, negli ultimi mesi - grazie all'aiuto di un preziosissimo collaboratore, un programmatore esperto - sono riuscito a costruire un grande database di operazioni ...

  • img

    Hasbro (HAS)

    Buongiorno e buon mercoledì a tutti i lettori, ci accingiamo a scavallare la metà della settimana e a sentire il profumo del weekend e delle piste da sci (almeno p...

  • img

    In uscita il numero del Circolo di gennaio!

    In uscita il numero di gennaio del Circolo! Questo mese la pubblicazione è dedicata a uno dei sistemi storici del conto pilota, il "Flipper II". Nel secondo articolo Placci ci parla di come si è comportata la volatilità nel 2018 e a pagina 4 troverete un codice in MultiCharts per fare trading sulle fasce orarie. Inoltre abbiamo l'onore di ospitare un articolo di Walter Demaria sul "Time to Market"... un numero da non perdere!

  • img

    Ultima operazione dell'anno

    Buongiorno a tutti i sopravvissuti a Natale e Santo Stefano. Riemergiamo dai fumi del cibo e del buon vino e scrutiamo il mercato alla ricerca di una occasione operativa di fine...